Psicoterapeuta • Coach • Formatore

Tanto la tua profezia si auto avvera, tanto ti serve una ruota di scorta! Scoprilo attraverso l’Esperienza Alpha!

Normalmente, quando progettiamo qualcosa ci creiamo delle aspettative. Così, quando ci piace qualcuno, immaginiamo che tutto vada secondo le nostre preimmagini mentali; quando andiamo a lavoro ci aspettiamo che tutto prosegua secondo progetti predefiniti; quando ci accordiamo con un collega, ovviamente riteniamo che vengano rispettati certi accordi;se ci aspettiamo che qualcosa finisca male o bene, quella sarà la nostra “profezia”. Infatti è così. In fase di progettazione, di sogno, di aspettative e convinzioni predefinite, formuliamo delle profezie che si avvereranno grazie alle nostre azioni, ed alle nostre convinzioni. Così ognuno di noi sta formulando delle profezie su quello che succederà nei prossimi anni di quest’epoca di cambiamento, c’è chi dirà che: tutto peggiorerà! Il mondo andrà a finire sempre peggio! Aumenterà sempre di più la corruzione e la povertà! Non ci sarà più lavoro per tutti! Esattamente come altri penseranno: finalmente si cambia! Ci saranno nuove possibilità! Riusciremo a fare quello che non abbiamo mai fatto prima! e cosi via! Ognuno si crea una sua visione di convinzioni del futuro davanti a se e la persegue consciamente ed inconsciamente, al punto da favorirla nel bene e nel male col proprio comportamento quotidiano. Ecco per cui, potremmo trovarci spiazzati ed impreparati, se le cose non andranno per come ci siamo programmati. Questo accade perché quando si sogna qualcosa, non progettiamo anche i problemi ad esso correlati. Così, se avete immaginato di sposarvi, penserete a tutto ciò che accadrà per realizzarlo e portarlo a buon fine, ma non includerete nel vostro sogno tutti i problemi che affronterete per arrivarci: i mobili consegnati in ritardo! l’idraulico che sbaglia a montare il bagno! Le pubblicazioni da rifare! Quindi sarete impreparati ad affrontarli con tutti gli annessi del caso. Così vale anche per il contrario: se penserete a qualcosa di negativo e penserete che le cose andranno a finire male, vi preparerete a quel tipo di situazione, quasi da indurla nella ricerca della ragione e vi troverete altrettanto impreparati ad affrontarla, se subentreranno fattori positivi che contrastano con quello che avevate predetto al punto da non credervi assolutamente:se andrete al casinò pensando che non vincerete perché non avete mai avuto fortuna al gioco, e puntando alla roulette vincete, sarete stupiti al punto che, impreparati a ciò, punterete ancora con probabili conseguenze di perdere perché eravate programmati a quello. Tutto ciò accade perché quando si progetta, la mente umana crea le aspettative dal nostro unico punto di vista, o positivo o negativo, rimanendo in quella visione. Sapendo questo, è dunque molto meglio formulare a priori molte più ipotesi per affrontare il realismo di oggi e prepararci sia agli imprevisti positivi che alle situazioni spiacevoli. Certo! È bene formulare sempre almeno da 3 a 6 ipotesi di come noi potrebbero andare le cose e di come potremmo agire e reagire. Così, potremmo immaginare, almeno tre vite da realizzare oltre a quella che state conducendo, perché, se quella attuale dovesse andare male, avete delle alternative! Questo significa che in quest’epoca di cambiamenti cosi tumultuosi e repentini. Dovremmo poter essere pronti , per qualsiasi evenienza a cambiare lavoro, città, partner, amici, ed è meglio che tutto ciò non ci cada addosso, ma venga preparato. Chiediti dunque quali altri lavori faresti oltre a quello che fai? Quale altro stile di vita condurresti? Con quale altro partner potresti vivere? Oggi come oggi, abbiamo bisogno di più ruote di scorta per non andare in crisi con i primi impedimenti e fallimenti. Il cambiamento diventa in certi fasi l’unica certezza di vita. Esci dal realismo e vuoi affrontarlo!ridisegnati!progetta una nuova vita! è ora di fare nuove ipotesi!preparati mentalmente prima di agire! Le cose non vanno come dovrebbero? I progetti su cui contavi non andranno in porto? I programmi che hai fatto non potrai rispettali? A questo punto tanto vale mettersi in gioco, e ricominciare da capo! Ognuno di noi dovrebbe riuscire a progettare più vite parallele, cioè dovremmo sempre avere delle alternative. Immaginare o sognare di voler fare almeno altri due lavori oltre al proprio. Quando scegliamo un mestiere che ci piace, ci prepariamo tramite lo studio e la formazione fin quando non ne diventiamo capaci,giusto! Ma abbiamo mai pensato a fare un altro lavoro? Abbiamo cioè mai fatto tante altre ipotesi di vita? È questo il tipo di atteggiamento mentale che dovremmo allenare. Prova ad immaginare di fare un’altro lavoro che tu pensi potrebbe piacerti. Prendi un foglio di carta e dividilo in due: da un lato fai la lista delle tue capacità e competenze, nell’altro scrivi le capacità e le competenze che pensi siano necessarie per svolgere altri mestieri che vorresti fare. Bene adesso confronta le due parti del foglio e sottolinea le caratteriste che ti mancano. Continua ancora a fare altre ipotesi ed a proiettarti in esse. Potresti individuare i tuoi nuovi obiettivi, e ricominciare ad investire in nuove attività. Prova a formulare decine di ipotesi alternative alla realtà di oggi, servirà a farti trovare nuove vie d’uscita dai problemi ed a crearti altre ruote di scorta ed alternative di vita, non si sa mai, potremmo averne bisogno nel caos d’oggi. L’Esperienza Alpha del 7/10 marzo ti dà questa possibilità! Approfittane!

Steve Benedettini
Coach/Psicoterapeuta

I commenti sono chiusi