Psicoterapeuta • Coach • Formatore

SEI ON! OPPURE OFF! QUANTO EMPOWERMENT HAI?

Il contesto epocale attuale, si presenta per certi aspetti particolarmente difficile, complicato e caratterizzato da ansie ed incertezze, dove nessuno ha sicurezze assolute, ma soprattutto, dove le paure agiscono latentemente.

Avere una buona capacità di gestione delle nostre tensioni, ci permette di  migliorarci, ma bisogna puntare al passaggio da una condizione di passività, accompagnata da un senso di sfiducia  e sconforto nel fronteggiare e superare i problemi quotidiani, ad una maggiore fiducia in se stessi e sviluppo della convinzione di potercela fare.

Oggi bisogna aiutarsi a non sopravvivere per diventare più forti, più sicuri, più sereni, più efficaci, più motivati, più organizzati e più energici; lo stress logora, consuma e quindi per fare questo “ti devi dare da fare in tutti i modi”.

L’Empowerment definisce il potenziale di stima di sé, dell’autoefficacia e dell’autodeterminazione della persona. Per mantenere alta la motivazione personale interiore e sviluppare le capacità personali è necessario applicarsi ogni giorno nelle attività desiderate. La motivazione di una persona, insieme alle sue capacità e potenzialità, sono gli elementi essenziali per avere il successo.

Il processo dell’Empowerment, aiuta le persone a raggiungere un maggior controllo sulla propria vita, ad aumentare il proprio senso di autoefficacia e la capacità di crearsi rappresentazioni mentali positive della situazione attuale e desiderata. Ovviamente, le azioni svolte per esercitare il controllo attraverso la partecipazione attiva della persona, avviene attraverso il self-coaching per acquisire la consapevolezza delle proprie risorse esterne e interne e per poter mettere in atto il cambiamento desiderato.

Hai mai provato a farti seguire da un Mental Coach per per sviluppare il tuo Empowerment? Ovvero potenziarti,  ricaricarti e rafforzare la tua personalità! Al giorno d’oggi può essere utile superare i propri limiti; oppure, possiamo anche, decidere di restare a guardare e arrestare il corso delle cose, ma dipende da noi come desideriamo reagire.

Einstein diceva: “i risultati che stai ottenendo, sono dati da un certo tipo di azioni; ma se vuoi ottenere nuovi risultati e delle cose nuove, devi cambiare le azioni”. Quindi se volessimo ottenere qualcosa di nuovo nella nostra vita o nel lavoro, non possiamo pensare di ottenerlo, se non siamo propensi ad introdurre degli atteggiamenti e dei comportamenti diversi.

L’Empowerment è quindi strettamente connesso al nostro “credo” ed alle azioni che seguono. Non è sufficiente avere la percezione di riuscire in una particolare situazione, non è sufficiente essere bravi e competenti, ma occorre credere di vincere, di riuscire, di essere all’altezza e saper agire per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti dritti davanti a noi. Perché no!

Quindi: sei ON o sei OFF! Quanto Empowerment esprimi in te stesso?

Steve Benedettini Psicologo/coach

I commenti sono chiusi