Psicoterapeuta • Coach • Formatore

SCARSA AUTOSTIMA? BISOGNO DI CONFERME? INSICUREZZA? CHIEDI AIUTO!

Nei momenti difficili, c’è chi si abbatte e smette di credere in sé stesso e continua a ripetersi: “Sono una nullità! Gli altri sono meglio di me! Sono un fallito! Non ci riuscirò mai!” E c’è chi invece combatte dandosi ogni giorno coraggio e stimolando la propria forza interiore. Infatti c’è chi si abbatte di fronte le avversità della vita, e chi combatte e reagisce. In teoria ed in pratica, è proprio nei momenti difficili che dovremmo automotivarci, ricominciare da capo, correggere gli errori commessi: cioè rimboccarci le maniche e reagire.

 

Ma se la mancanza di Autostima ed il senso di incapacità e inadeguatezza persiste da parecchi anni, allora forse non ci siamo resi conto della Disistima che abbiamo di noi. Come scoprire dunque le origini della nostra scarsa autostima, l’insicurezza che ci attanaglia, l’indecisione che ci condiziona? Per individuare le cause di questo fenomeno, proviamo a percorrere a ritroso la nostra vita e valutare la mancanza di manifestazioni d’amore da parte delle figure genitoriali nell’infanzia e la mancanza di una educazione meritocratica ci hanno segnato la personalità.

 

Se scoprissimo che, la mancanza di conferme, apprezzamenti e dialogo con le persone di riferimento ci ha fatto soffrire? Se ci rendessimo conto che la mancanza di confidenza in famiglia ci ha fatto sentire poco considerati? Se in passato ci siamo sentiti rifiutati dalle persone amate con critiche, colpevolizzazioni e non ci fossimo mai sentiti veramente desiderati dagli altri? Se un giorno ci rendessimo conto che, le pretese troppo grandi su di noi, da parte dei nostri famigliari, possono averci realmente fatto mancare l’affetto di cui avevamo bisogno?

 

Allora abbiamo individuato alcune delle principali cause della nostra disistima e della mancanza di fiducia interiore. Il più grande bisogno che ogni essere umano vive fin da bambino è: essere amati per imparare ad amarci, essere accettati per imparare ad accettarsi, piacere per piacerci, e fin da bambini facciamo le cose per sentirci importanti per i nostri genitori, prima di tutto, così poi lo faremo per gli altri, e così per noi stessi.

 

È da qui che parte tutto! Cosa fare dunque per riacquisire da adulti il maltolto e per acquisire quella serenità interiore d’amore con sé? Senz’altro è bene individuare nuovi modelli di riferimento per amarsi e curarsi; farsi aiutare da qualcuno (amici, coach, psicologi) se non riusciamo a farcela da soli.

 

Certo! Chiedere aiuto! Ammettere il bisogno degli altri e di farci aiutare, moralmente, psicologicamente, affettivamente per uscire dai vuoti esistenziali della nostra storia e fare in maniera di riappropriarci di quegli atteggiamenti adeguati per tornare a sentirci amati, per rimettere in moto l’autostima! Infatti occorre tornare a riempire i vuoti affettivi che abbiamo accumulato negli anni della crescita e la cosa è possibile solo se chiedi aiuto a qualcuno. Scegli tu a chi rivolgerti!

 

 

Steve Benedettini Psicologo/coach

I commenti sono chiusi